Il Comune di Messina si è reso promotore di un progetto che prevederà percorsi di tirocinio, al fine di favorire la creazione di nuove botteghe produttive, all’interno del territorio peloritano. Si è svolto, infatti, a Palazzo Zanca lo scorso mercoledì 17, alla presenza del vicesindaco, Guido Signorino, l’incontro tecnico/operativo per la presentazione dei progetti dell’Avviso Pubblico “Botteghe dei Mestieri e dell’Innovazione” con la collaborazione del consulente di Italia Lavoro, Letizia Pastore.

Sono stati illustrati i vari aspetti tecnici e normativi dell’Avviso che intende favorire la creazione di botteghe ovvero un contesto produttivo all’interno del quale si realizzano percorsi di tirocinio. Ogni bottega coinvolgerà 8 settori: abbigliamento-moda, agroalimentare-enogastronomia-ristorazione, artigianato artistico, grande distribuzione organizzata, legno-arredocasa, meccanico, navale e stampa. Ognuna di esse sarà costituita da un raggruppamento composto da un soggetto promotore dei tirocini e da una o più aziende che ospiteranno da 7 a 10 tirocinanti.

Inoltre saranno interessate anche Pmi e Start up innovative, così come definite dalla normativa di riferimento, e aziende operanti nel campo dell’artigianato digitale. All’incontro, erano presenti tra gli altri amministratori comunali della città metropolitana, associazioni di categoria, enti promotori, aziende, associazioni e istituzioni scolastiche. In considerazione dell’emergenza occupazionale, l’Amministrazione comunale attraverso questa importante iniziativa intende essere parte attiva per favorire l’inserimento dei giovani e supportare il tessuto produttivo locale.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO