I Carabinieri di Santo Stefano di Camastra, durante specifici controlli tesi a contrastare l’escalation di furti con baricentro nel hinterland, hanno arrestato in flagranza di reato due individui: Cadiri Carmelo e Parisi Giacomo, entrambi nati e residenti a Catania. denunciati altri due soggetti anch’essi già noti alle forze dell’ordine.

In particolare durante la serata di sabato, i Carabinieri avevano attivato uno speciale modulo di servizi, orientato a circoscrivere l’area ed innalzare il livello di sicurezza nel week end. La loro efficacia ha consentito di sgominare una banda che, venuta da Catania, si sospetta avesse in animo di sviluppare una serie di furti nella zona.

Si tratta di una rete di perlustrazioni studiata a tavolino: caratterizzata da un equilibrato connubio fra i militari in abiti simulati (con compiti d’individuazione) e le gazzelle dei Carabinieri (cui è assegnato in prevalenza l’obiettivo di bloccare).

Il dispiegamento imponente di forze su una serie di aree che sono circoscritte ed individuate dai comandanti delle stazioni della Compagnia di Santo Stefano, finisce per essere l’ ulteriore elemento che ne caratterizza l’efficacia. Questi servizi hanno come elemento comune la presenza d’individualità estremamente motivate e altamente preparate. Questi semplici, ma importanti requisiti, hanno portato l’atteso risultato.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO