Un terremoto, di magnitudo 2.6 della scala Richter, è avvenuto questa mattina verso le sei e un quarto, nello Stretto di Messina. La scossa aveva un ipocentro localizzato, nei pressi di Taormina, a una profondità di circa dieci chilometri.

Secondo i dati riportati dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) il suddetto movimento tellurico aveva coordinate geografiche 37.8 di latitudine e 15.39 di longitudine.

I comuni interessati dell’evento sismico, entro i venti chilometri, sono: Taormina, Giardini Naxos, Letojanni, Castelmola, Forza d’Agrò, Sant’Alessio Siculo, Gallodoro, Calatabiano, Mongiuffi Melia, Santa Teresa di Riva, Fiumefreddo, Gaggi, Furci Siculo, Graniti, Savoca, Roccafiorita, Mascali, Casalvecchio Siculo, Riposto, Limina, Piedimonte Etneo e Roccalumera.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO