Dopo aver soccorso, nel Canale di Sicilia, un’imbarcazione con 594 profughi a bordo, la nave della Guardia costiera denominata “Diciotti” è in viaggio verso il porto di Messina; ci sarebbero anche due cadaveri a bordo. Ennesima tragedia nel Mediterraneo mentre si moltiplicano le operazioni di soccorso negli ultimi giorni.

Solo nella giornata di ieri sono stati soccorsi complessivamente 1.467 migranti. Per tale scopo sono state necessarie ben dodici operazioni di soccorso, coordinate dalla centrale operativa della Guardia costiera di Roma.

Per svolgere tali operazioni è stato necessario impiegare due unità della Marina Militare: la Nave Sirio e la Nave Aviere. Quest’ultime hanno soccorso 5 gommoni con a bordo complessivamente 635 migranti e recuperato un terzo cadavere. Queste operazioni sono state coadiuvate anche dall’unità norvegese Siem Pilot – parte del dispositivo Frontex – ha salvato 82 migranti a bordo di un gommone.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO