Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Messina, ripropone il progetto dal titolo ” A Scuola e a lavoro in TPL“, ovvero recarsi sui luoghi delle proprie attività di lavoro e/o studio usando il Trasporto Pubblico Locale (TPL), domani mercoledì 23 alle ore 9, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, un vasto coordinamento di promozione discuterà i dettagli dell’iniziativa per incentivare i mobility management”, una iniziativa rivolta agli enti pubblici, alle aziende e ai rispettivi mobility manager, ai dirigenti scolastici.

Un Corso di approfondimento il cui programma prevede l’apertura dei lavori con il saluto di benvenuto del sindaco, Renato Accorinti, cui seguirà l’intervento introduttivo dell’assessore Cacciola, dalle 9.30 alle 11.30, le relazioni di Lorenzo Bertuccio, direttore scientifico Euromobility, che tratterà il tema “La Mobilità Sostenibile e il mobility management in Italia: il ruolo del mobility manager d’area e scolastico”, Anna Donati, esperta di mobilità sostenibile, già assessore alla Mobilità a Bologna e Napoli, su “Muoversi In Città: Esperienze e idee per la mobilità nuova in Italia”, Ennio Quaranta, consulente e manager di Trasporto Pubblico Locale, su “Il Trasporto Pubblico Locale come motore dello sviluppo delle città metropolitane”, Antonella Galdi, vice segretario generale ANCI, e Giandomenico Meduri, del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – direzione generale Clima ed Energia – divisione 2 sezione mobilità sostenibile, illustreranno la tematica “Il collegato Ambientale alla legge finanziaria: disposizioni per incentivare la mobilità sostenibile e il mobility manager scolastico”.

La seconda sezione a partire dalle 11.30 che si concluderà alle 14, sarà aperta con una tavola rotonda su “Coordinamento tra mobility manager e Azienda di TPL” con gli interventi del direttore generale dell’ATM, Giovanni Foti, del dirigente il dipartimento comunale Mobilità Urbana e Viabilità, Mario Pizzino, del mobility manager del comune di Messina, Silvana Mondello, di altri mobility manager istituzionali, di rappresentanti degli enti/aziende e dei dirigenti scolastici.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO