I Carabinieri, della stazione operativa di Calatabiano, hanno  arrestato, in flagranza di reato, un 35enne di Catania e un 36enne, originario di Bollate (MI), residente a Motta Camastra (ME), per averli trovati in possesso di sostanza stupefacente da smerciare nei mercati della droga, il 36enne dovrà rispondere anche di detenzione di arma clandestina, possesso abusivo di munizioni e ricettazione.

Durante un controllo notturno una pattuglia, operativa per un servizio preventivo teso alla tutela del territorio, in via Umberto ha fermato i due arrestati mentre si trovavano a bordo di una Chevrolet Matiz, di proprietà del 35enne. I militi della benemerita, insospettiti dal contegno irrequieto tenuto dai predetti, hanno attuato una perquisizione personale, ma anche del mezzo potendo rinvenire e sequestrare, abilmente occultati sotto il sedile lato passeggero, tre buste contenenti complessivamente 300 grammi di marijuana.

Poco dopo una ulteriore perquisizione domiciliare nell’abitazione del 36enne, ha permesso ai Carabinieri l’esecuzione di un sequestro afferente una pistola beretta cal. 7.65, trovata nel corso delle operazioni di giustizia presso la predetta residenza sottoposta a controllo. E’ stato notato come la pistola, avesse la matricola abrasa ed un serbatoio con 6 cartucce e fosse nascosta nell’armadio della stanza da letto all’interno di una tasca di una giacca dell’uomo.

L’arma verrà inviata al R.I.S. (Reparto Investigazioni Scientifiche) di Messina, affinché sulla stessa si effettuino gli accertamenti tecnico balistici di rito, al fine di stabilire se sia stata utilizzata in eventuali azioni criminose. Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere catanese di Piazza Lanza, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO