I controlli anti-droga della Squadra Mobile di Messina, presso i caselli autostradali di Tremestieri, hanno condotto a tre arresti. Ieri, intorno alle 20.30, la Polizia bloccava una Peugeot che procedeva in direzione Messina. Gli agenti rinvenivano nel cofano dell’auto oltre un chilo e mezzo di marijuana, occultata nel cofano dell’auto, suddivisa in tre involucri.

I poliziotti hanno pertanto proceduto all’arresto di Francesco Capria, pregiudicato messinese di 31 anni e Letterio Vinci, anch’egli messinese di 45 anni, pregiudicato e già sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno terminata lo scorso 7 febbraio. Coinvolta anche una diciassettenne, anch’ella con precedente denuncia a carico, per reati connessi alla detenzione di sostanze stupefacenti.

I due maggiorenni sono stati trasferiti presso la locale casa circondariale di Gazzi, mentre la minorenne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata sottoposta agli arresti domiciliari e affidata ai genitori.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO