Continuano le operazioni repressive della Polizia contro lo spaccio di sostanze stupefacenti a Messina: questa volta a farne le spese è un pusher di ventidue anni. Il giovane, quanto pare, gestiva il suo “giro” nelle vicinanze di un noto locale del centro peloritano; in genere affollato di ragazzi

E’ stato arrestato in flagranza di reato dagli agenti delle Volanti stanotte, intorno alla mezzanotte, in un centro città congestionato di gente per il week-end. Michael Costantino, 22 anni, messinese, aveva nelle tasche del giubbotto sette dosi di marijuana ed un’altra manciata di grammi in un pacchetto di sigarette.

Una maggiore quantità, circa 50 grammi, la nascondeva sopra l’armadio di casa, nella sua camera. I poliziotti che hanno perquisito la sua abitazione hanno sequestrato un bilancino di precisione e carta stagnola, utilizzati per il confezionamento delle singole dosi, in bella vista sulla scrivania della stessa camera.

Nel cassetto della scrivania un altro piccolo involucro contenente la stessa sostanza stupefacente. Sequestrata anche la somma di 240 euro, ritenuta verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il ventiduenne sarà giudicato stamani con rito direttissimo. Il reato contestato è detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO