“Inside water game” ovvero gioco dentro l`acqua, questo il nome del progetto che verrà presentato oggi mercoledì 30 marzo al “Centro diurno Camelot”, situato all`interno della “Cittadella della salute L. Mandalari” dell`Asp 5 Messina. Si tratta di una rete di associazioni, che in sinergia tra loro sosterranno le attività dei soggetti che rientrano nello ” Spettro “Autistico”.

Una idea, venuta alla pedagogista dottoressa Rosanna Caruso, che da anni svolge la propria azione a stretto contatto con chi è portatore di Autismo. Insieme alla professionista che ha introdotto a Messina La “Terapia Multisistemica in Acqua”, ci saranno  l`Associazione “Ali di cristallo” e “L`Aquilone onlus”.

Uno spazio di gioco che ha come fine, quello di favorire la pratica sportiva in un contesto ludico-motorio in favore dei bambini Autistici. Si attueranno modalità interattive, integrate con le tecniche cognitivo comportamentali, orientando il bambino, ad una scelta quanto più consapevole e partecipata in tutto il percorso.

Per favorire nel bambino l`apprendimento di routine socio-sensoriali, verrà utilizzata anche la musica, che ha una valenza notevole quanto a benefici per la vita di chi rientra nella sindrome Autistica. È previsto il coinvolgimento, dei bambini iscritti all`Associazione “Ali di Cristallo” e di quelli che frequentano i Corsi TMA Messina.

Da domenica 3 Aprile fino al mese di giugno, ci saranno due eventi mensili della durata di due ore in Palestra ed in Piscina, presso l`impianto natatorio Cappuccini. L`ASD Waterpolo che gestisce l`impianto, lo ha messo a disposizione grazie ad un protocollo d`intesa che è stato stipulato fra i vari soggetti in campo per questa lodevole iniziativa.

All`evento partecipano le associazioni, Kiwanis Club Messina Nuovo Jonio, Centauro onlus, UCSI Sicilia e l`ACR Messina. Domenica 3 aprile, in occasione della partita casalinga del Messina allo Stadio Franco Scoglio, i bambini dell`Associazione “Ali di Cristallo”, scenderanno sul terreno di gioco insieme ai calciatori.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO