Sorpreso dalla Polizia mentre cedeva dosi di erba nei pressi di Porta Catania; in una piazza affollata di gente del centro storico di Taormina. Aveva elaborato una tecnica per spacciare la marijuana senza destare eccessivi sospetti: passava la dose attraverso una stretta di mano.

Trattasi di, Alessandro, 41 anni, già noto alle forze di Polizia per reati specifici, è stato sorpreso a cedere sostanza stupefacente pochi giorni fa, lo scorso 21 marzo. Ha provato a mascherare il passaggio di droga con una stretta di mano al cliente ma è stato notato e bloccato. Al poliziotto intervenuto, l’uomo ha opposto resistenza minacciandolo, strattonandolo; riuscendo quindi a fuggire.

Ieri sera, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina lo hanno rintracciato e raggiunto. Hanno quindi eseguito la misura cautelare a suo carico emessa dal GIP presso la Procura della Repubblica, dottoressa Monica Marino. I reati contestati sono detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO