Un tecnica di rapina che non sembra lasciare scampo al vittima prescelta: basterebbe staccare il contatore elettrico esterno per costringere un malcapitato ad uscire di casa per ripristinare, quindi obbligarlo sotto minaccia a rientrarvi e rapinarlo. Una strano strano modo di operare, dai contorni che ricordano, per qualche verso, l’Arancia Meccanica di Kubrik

E’ accaduto sabato sera in località Torrenova in provincia di Messina, presso la contrada Serro Coniglio: a farne le spese una donna 55enne. La malcapitata viveva da sola in un appartamento della suddetta frazione. Probabilmente, l’isolamento della zona ha consentito maggiore libertà d’azione per i malviventi.

Secondo la ricostruzione, all’improvviso sarebbe “saltato” il contatore elettrico esterno, costringendo la donna ad uscire fuori dalla sua abitazione per verificare. Tuttavia, appena uscita dall’appartamento sarebbe stata aggredita da due rapinatori, condotta all’interno dell’abitazione, picchiata, legata ad una sedia, quindi derubata.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO