Ieri notte gli agenti della Polizia Stradale A/20 hanno tratto in arresto quattro messinesi con l’accusa di furto aggravato di un’autovettura. Il veicolo, con a bordo i malviventi, è stato intercettato nei pressi dello svincolo di Messina Boccetta; anche grazie all’intervento delle altre volanti sopraggiunte in aiuto.

I poliziotti della Stradale, in servizio di vigilanza, sono stati allertati, a seguito di segnalazione giunta al 113, di un’autovettura dotata di antifurto satellitare oggetto di furto che stava transitando sull’autostrada direzione Palermo–Messina. Immediatamente l’autovettura è stata intercettata, dai poliziotti della Stradale, e nei pressi dello svincolo Boccetta, è stata fermata, unitamente ai poliziotti delle Volanti frattanto giunti in ausilio.

I quattro soggetti identificati sono stati tratti in arresto: il 40enne Giuseppe Arena, il 20enne Gaetano Artale, il 18enne Samuele Tamburella e un minorenne. Inoltre a seguito di perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati a bordo del veicolo una cesoia, un piede di porco, una tenaglia, uno scalpello, una mazzetta e due giraviti.

I tre maggiorenni su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica Dr.ssa Stefania La Rosa sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma Calipari, in attesa di essere giudicati stamani con rito direttissimo. Il minore, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minori dott. Pagano, è stato collocato presso il centro di prima accoglienza dei minori di Catania.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO