Nella tarda serata di mercoledì, i Carabinieri del nucleo radiomobile di Messina unitamente ai colleghi della stazione di Gazzi, hanno arrestato due pregiudicati messinesi con l’accusa di tentato furto aggravato in abitazione. Si tratta di Antonino Barbuscia classe 1979 e Antonino Venuti classe 1974; entrambi già noti alle forze di Polizia.

In particolare, verso le ore 21.30 giungeva sull’utenza “112” una segnalazione che in via Plinio del Rione Taormina due soggetti stavano tentando di forzare la porta d’ingresso di un’abitazione. Immediatamente la Centrale Operativa inviava sul posto un equipaggio del Nucleo Radiomobile ed una pattuglia della Stazione Carabinieri di Messina Gazzi, che, giunti sul posto, sorprendevano ed intercettavano i due malviventi mentre erano intenti a forzare una porta in ferro e vetro, nella quale era stato già praticato un foro all’altezza della maniglia, di una abitazione approfittando dell’assenza dei proprietari.

Barbuscia e Venuti venivano trovati in possesso di strumenti di effrazione e/o atti allo scasso, quale tenaglie, cacciavite, mazza, leva in metallo tutti posti sotto sequestro. I due sono stati quindi tratti in arresto per tentato furto aggravato in abitazione e, dopo le formalità di rito, cosi come disposto dall’A.G. sono stati trattenuti presso locali camere di sicurezza in attesa della celebrazione del rito direttissimo, che avrà luogo nella mattinata odierna.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO