Durante operazioni specifiche tese a contrastare il fenomeno dello “spaccio” a Messina, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un pusher di 46 anni; colto in flagranza di reato mentre cedeva dosi in un via del centro città. Trattasi di un messinese già noto alle forze dell’Ordine.

A seguito di perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di 9 involucri contenenti hascisc, di 11 involucri contenenti marijuana e della somma di denaro pari a € 1.400,00, ritenuta provento di attività illecita. La successiva perquisizione presso l’abitazione del quarantaseienne ha permesso agli investigatori della Squadra Mobile di rinvenire e sequestrare un borsone contenente 6 panetti di hascisc, altri 9 panetti della stessa sostanza è stata rinvenuta all’interno di un armadio dell’ingresso, in un mobile della cucina sono stati rinvenuti 5 sacchetti in cellophane contenenti marijuana.

In totale venivano sequestrati oltre 1 Kg di marijuana e 7 Kg di hashish. Inoltre, sono stati sequestrati una bilancia, un bilancino, un coltello utilizzato per il confezionamento della droga ed ancora la somma di denaro pari ad € 500,00. Il quarantaseienne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e su disposizione dell’A.G. è stato associato presso la casa circondariale di Messina Gazzi.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO