La Polfer di Messina ha arrestato due malviventi, colti in flagranza di reato mentre trafugavano rame nei pressi della stazione di Contesse. Trattasi del 38enne Mario Artale e del 23enne Antonino Testa: entrambi accusati di furto aggravato per oltre 600 kg di cavi.

Nell’ambito di servizi specifici volti a prevenire il furto di cavi di rame, nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia Ferroviaria si sono accorti di due uomini intenti ad armeggiare sulle canaline di protezione dei cavi ferroviari, nascondendosi al passaggio dei convogli.

I due malviventi, non sapendo di essere osservati, stavano arrotolando accuratamente i cavi per trasportarli più facilmente all’ingresso del sottopassaggio che avrebbero poi usato per allontanarsi dal luogo del furto.

Gli agenti della Polfer li hanno bloccati proprio in quel sottopassaggio e, nonostante la reazione dei due malviventi vistisi braccati, li hanno arrestati, recuperando tutta la refurtiva. Su disposizione del PM di turno dr. Francesco Massara, sono stati trattenuti nelle celle di sicurezza della Caserma Calipari, in attesa del giudizio per direttissima che si è tenuto ieri mattina.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO