Da questa mattina a palazzo Zanca, gli operatori di alcune Cooperative, che svolgono per conto del Comune di Messina, il proprio lavoro nell`ambito dei Servizi sociali, sono in presidio per rivendicare i loro diritti, rimasti senza una risposta.

Una manifestazione, connotata da un titolo eloquente: “io non lavoro gratis”. Per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, che con abnegazione e professionalità continuano ad impegnarsi nella propria attività.

Basta, alla ricattabilita’, per garantire che l`utenza sia assistita nel migliore dei modi, questa una delle richieste di chi manifesta. Non solo, in prospettiva di una sostenibilità economica da garantire nel prossimo futuro, al comparto nel quale agiscono, auspicano lo sblocco dei fondi regionali e ministeriali.

Si prevede che il presidio cessi, non appena vi saranno risposte concrete da parte del ragioniere generale dell`Ente, dottor Antonino Cama.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO