Lo scorso venerdì la Polizia di Messina, durante servizi di controllo specifici tesi al contrasto del fenomeno dello “spaccio”, hanno arrestato Claudio Mondello, messinese di 48 anni, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La successiva perquisizione presso l’abitazione del quarantottenne ha permesso agli investigatori della Squadra Mobile di rinvenire quasi 5 kg di hashish. Parte di tale sostanza è stato ritrovata e in una borsa frigo, celata in un locale seminterrato adibito a cantina di pertinenza all’abitazione, contenente 40 panetti del peso complessivo di gr. 4.050, e la somma di denaro pari a € 1000,00 ritenuta provento dell’attività di spaccio, nascosta sotto la seduta di una poltrona della camera da letto. Da una ulteriore perquisizione i militari, rinvenivano altri 8 panetti di hashish del peso di 810 gr.

L’arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Francesco Massara, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma Calipari, ed a seguito dell’udienza di convalida il G.I.P. ha applicato la misura cautelare in carcere richiesta dallo stesso Sostituto Procuratore.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO