Un uomo, che oggi si trovava a palazzo Piacentini ha minacciato il suicidio, tentando di gettarsi nel vuoto. Al termine di una udienza, per un procedimento penale, nel quale si trovava coinvolto, si è avviato verso la sommità del Tribunale.

Contrariato, perché il processo non si sarebbe concluso secondo le proprie aspettative, ha deciso di porre in essere il suo forte gesto. Per gran parte del pomeriggio, ha attirato l’attenzione su di sé, oltre alle giustificate preoccupazioni.

Immediatamente, sono giunte sul posto pattuglie della Polizia e dei Carabinieri. Nel tentativo di far desistere l’uomo, dal compiere gesti improvvidi, è stato impegnato inizialmente personale della Polizia di Stato, successivamente anche un magistrato della DDA. La situazione si è risolta positivamente, intorno alle 20.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO