I cittadini spesso si lamentano su come Messina non progredisca, non si sviluppi e non garantisca la qualità di vita adeguata a una città che ormai si considera metropolitana. Proviamo ad analizzare a fondo la questione. Tra i numerosi fenomeni che ostacolano la corretta modernizzazione della città vi sono la corruzione politica, le attività mafiose, la sanità quasi da terzo mondo, per non parlare della crisi idrica. Tuttavia, a mio parere, il mattone su cui bisogna costruire la città è quello dell’istruzione.

Ma perché? Innanzitutto perché è solo attraverso la corretta istruzione, negli asili, scuole ed università, che si possono realmente plasmare i cittadini. Si sentono sempre più spesso casi in cui all’interno degli stessi istituti scolastici, dove gli insegnanti dovrebbero essere i modelli ideali per gli alunni, accadono fatti totalmente opposti a quello che noi chiamiamo istruzione, ultimo caso, per fare un esempio, riguarda la maestra di 57 anni che picchiava e umiliava i propri alunni durante le lezioni.

Soprattutto le scuole e l’Università dovrebbero in qualche modo essere i luoghi in cui i ragazzi possano imparare ad esprimere la loro creatività, cosa che spesso viene gradualmente eliminata dagli stessi docenti, che non riescono ad adoperare il giusto metodo di insegnamento.

Ed è all’interno di questi istituti che avvengono i fenomeni più preoccupanti, dai professori che si assentano durante le ore di lezione per andare a mare in prossimità della stagione estiva, agli alunni che durante gli esami copiano dai propri smartphones le soluzioni delle prove scritte, o ancora peggio i casi di compravendita di esami/lauree.

Il problema quindi non sono solo i giovani ad essere poco attivi ed indisciplinati, ma è il contesto da cui sono circondati che determina la formazione ideale del cittadino messinese moderno,partendo dalla ristrutturazione degli istituti, dato che un qualsiasi studente non potrà mai essere incentivato allo studio vedendosi cadere pezzi di soffitto o topi e cani che girano come se nulla fosse all’interno dei locali di studio.

E’ solo attraverso il giusto insegnamento che si potrà finalmente riuscire a dare valore alla nostra città, solo con un’istruzione che stimoli le capacità individuali si riuscirà a far avanzare la città sotto tutti gli aspetti, eliminando progressivamente i problemi che riguardano non solo il nostro piccolo ma un po’ tutta l’Italia. Quindi sarebbe meglio risolvere la questione istruzione, prima di cercare soluzioni ad altri problemi.

Riccardo Figliozzi

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO