Un pregiudicato 33enne di Messina, Antonino Bongiovanni, è stato arrestato lo scorso venerdì dai Carabinieri della stazione di Santa Lucia del Mela, per il reato di furto aggravato in abitazione. Ancora una volta le telecamere di videosorveglianza non hanno lasciato scampo, inchiodando il malvivente alle sue responsabilità.

I fatti risalgono appunto al 14 aprile 2016, quando una giovane coppia del centro tirrenico si è presentata presso la locale Stazione Carabinieri denunciando di aver subito, in pieno giorno, tra le ore 09.30 e le ore 11.00, il furto di oggetti preziosi, denaro contante, un televisore e diversi elettrodomestici che si trovavano nella loro abitazione.

Immediate sono scattate le indagini condotte dal Luogotenente Giovanni Silvestro, il Comandante della Stazione, che dopo un sopralluogo nell’abitazione delle sfortunate vittime, ha effettuato una vera e propria mappatura di tutte le telecamere di videosorveglianza installate presso pubblici esercizi e private abitazioni del paese. Proprio dalla visione dei diversi filmati raccolti e dalla loro comparazione, i Carabinieri riuscivano non soltanto ad immortalare tutta la sequenza del furto, ma anche l’arrivo in paese e la fuga dei due malviventi che avevano svaligiato l’abitazione luciese.

Successivi approfondimenti tecnici, con il supporto del R.I.S. di Messina hanno permesso di migliorare la qualità dei filmati e di catturare alcuni particolari importantissimi come il parziale della targa dell’autovettura utilizzata dai malviventi per effettuare il colpo. Individuato l’utilizzatore del veicolo in Bongiovanni Antonino, è scattata la perquisizione presso la sua abitazione, dove veniva rinvenuta la refurtiva proveniente dalla casa degli sventurati coniugi luciesi.

Le tempestive e puntuali indagini dei militari di Santa Lucia, coordinati dal Sostituto Procuratore di Barcellona Pozzo di Gotto, Dott.ssa Rita Barbieri, hanno permesso l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del G.I.P., Dott. Salvatore Pugliese, in esecuzione della quale il Bongiovanni è stato arrestato dai Carabinieri di S. Lucia e associato presso la casa circondariale di Messina Gazzi.

L’operazione dei Carabinieri di S. Lucia del Mela conferma ancora una volta l’attenzione dell’Arma nel perseguire reati di particolare allarme sociale e, nello specifico, i furti in appartamento. Sono in corso indagini per risalire al complice. L’arresto del Bongiovanni, soggetto con vari precedenti penali per reati contro la persona e il patrimonio, specializzato nei cd. furti in appartamento “in trasferta”, segue quello eseguito, sempre dai militari della Stazione di S. Lucia del Mela, a carico di Agatino Fabrizio Zanotti alla fine dell’ottobre 2015 allorquando il soggetto, pregiudicato di S. Lucia del Mela, fu colto nella flagranza di un furto in appartamento e immediatamente arrestato.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO