L’ubriachezza molesta è sempre un tema d’attualità a Messina: quante volte individui in evidente stato di alterazione, per abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti, disturbano il quieto vivere di negozianti e semplici cittadini peloritani?

Non è stato facile per gli agenti, intervenuti ieri nel tardo pomeriggio a Piazza Cairoli, calmare Amedeo Saverio Modica, 73 anni, messinese. L’uomo, palesemente ubriaco, in compagnia di altre due persone, ha dato prima spettacolo presso un noto ritrovo, disturbando gli altri avventori e utilizzando un linguaggio scurrile nei confronti del personale del bar.

All’arrivo dei poliziotti delle Volanti, non ha esitato ad insultarli e minacciarli, rifiutandosi di esibire i documenti. Anche in caserma ha mantenuto lo stesso atteggiamento.

Più volte denunciato per gli stessi reati, è stato ieri arrestato per i reati di resistenza, minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il 73enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO