Per il possibile e concreto rischio, di una interruzione del servizio di collegamento veloce tra Messina e Villa San Giovanni, a partire dal prossimo 1 luglio, cresce la sensibilità istituzionale per evitare che questo possa diventare realtà. Fra coloro che mettono in atto azioni concrete, volte al superamento delle eventuali criticità, vi è il parlamentare del “Movimento 5 Stelle”, l’onorevole Francesco D’Uva, che in merito afferma: “Il gruppo FS si dice pronto a sospendere il servizio di traghettamento veloce da Messina a villa San Giovanni, a partire dal prossimo 1° luglio, se il Ministero non troverà le soluzioni organizzative e le risorse necessarie già richieste da tempo”.

“Quella dei collegamenti veloci tra le due sponde dello Stretto, è una battaglia che il MoVimento 5 Stelle ha intrapreso e sostenuto fin da subito. Per questo, in qualità di PortaVoce alla Camera, mi attivo immediatamente per presentare un’interrogazione al Ministro, l’ennesimo sollecito in realtà, visto che in poco più di tre anni siamo già alla terza proroga. Noi non ci stancheremo di portare nelle Istituzioni, la voce di tutte le persone che ogni anno si trovano nelle condizioni di dover elemosinare il loro diritto alla continuità territoriale”.

La nota del rappresentante pentastellato alla Camera, così  si conclude: “Abbiamo già visto in occasione delle recenti consultazioni amministrative, che i cittadini ne hanno abbastanza, presto presenteranno il conto dell’indifferenza del Ministero e del Governo verso i trasporti che collegano la Sicilia alla Calabria ed esse al resto dItalia”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO