Questa mattina, nella Sala Giunta “Falcone e Borsellino” di Palazzo Zanca, è stata presentata “Mare accogliente”, si tratta di una iniziativa condivisa, promossa dal Comune di Messina che ha sposato la richiesta dell’Associazione “Amici di Edy Onlus”, collaborando con lo stabilimento balneare “Sea’s Sport” e con la sezione messinese dello CSEN.

Le peculiarità del progetto, sono state illustrate da Maurizio Guanta, presidente di “Amici di Edy”, dalla dottoressa Nina Santisi, assessore alle Politiche sociali del Comune di Messina e dal dottor Domenico Zaccone, dirigente del relativo Dipartimento. Dal 15 giugno al 30 agosto, sarà possibile usufruire degli spazi e dei luoghi messi a disposizione per la realizzazione delle attività nella struttura predetta.

Si contrasterà dunque un isolamento sociale, che a volte può accompagnare in modo silente ma comunque presente la vita delle persone diversamente abili, che invece potranno avere delle relazioni sociali ed interpersonali stimolanti che arricchiscano chi le vive.

Tutti coloro i quali, vivono una condizione di disabilità, potranno usufruire in modo gratuito per tutta la stagione estiva, di servizi balneari, contemporaneamente praticare attività sportive dedicate.

Degli spostamenti giornalieri, da e verso il lido, se ne farà carico il Comune. Sarà possibile prenotarsi, previo contatto in orari d’ufficio ai seguenti numeri telefonici 090/774333 e 090/673918, che corrispondono alla Segreteria del Dipartimento Politiche sociali.

Lo stabilimento balneare, diretto da Francesco Giorgio, metterà a disposizione i propri servizi a titolo gratuito, ovvero (sdraio, ombrelloni e campi da gioco), lo CSEN, curerà la sezione sportiva garantendo la presenza di istruttori qualificati. L’Associazione “Amici di Edy onlus”, invece regalerà uno spogliatoio con doccia, servizio WC ed una sedia JOB.

La dottoressa Santisi, ha spiegato: “siamo orgogliosi di aver creduto in questa iniziativa, che ci è stata proposta dall’Associazione Amici di Edy, da sempre interessata al diritto di cittadinanza proprio di ogni persona disabile. Sarà una sinergia, che darà l’opportunità di trovare un lido funzionale alle loro esigenze, consentendogli di poter vivere serenamente il mare”.

“Il Modulo dipartimentale del nostro assessorato, si è avvicinato con gioia a questo progetto, dal momento che tende ad essere occasione d’inclusione, per stare insieme agli altri”.

Dalle parole di Maurizio Guanta, apprendiamo invece: “il sodalizio associativo che presiedo, ha due obiettivi, uno è quello di raccogliere fondi a supporto della ricerca per le cure adeguate, riguardanti la distrofia di Duchenne & Becker. Altresi, ogni anno attuiamo un progetto volto alle persone disabili”.

“Abbiamo deciso quest’anno di regalare al lido Sea’s Sport, una cabina dotata di bagno e doccia, ma soprattutto, la carrozzella che consentirà di arrivare direttamente a mare. Il fine, è quello di sollecitare le Istituzioni a seguire con impegno, la strada per eliminare le barriere architettoniche anche nei restanti lidi della città”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO