Questa mattina, nel contesto delle iniziative previste per la “Giornata Mondiale dell’Ambiente 2016”, in programma domani 17 giugno, alle ore 10.30 a Capo Peloro, è stata presentata a Palazzo dei Leoni la campagna di sensibilizzazione ambientale, tendente ad incrementare la conoscenza dei tesori naturalistici caratterizzanti la “Riserva Naturale Orientata” gestita dalla Città Metropolitana (ex Provincia Regionale).

Nel primo slargo prospiciente il lago di Ganzirri, personale qualificato della Struttura Territoriale di Messina dell’Azienda Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA Sicilia) metterà a disposizione di studenti e cittadini la strumentazione mobile utilizzata per le attività di controllo. Verranno illustrati i risultati, delle attività di monitoraggio eseguite sul territorio.

I giovani allievi, guidati da esperti, per toccare con mano la realtà, effettueranno una passeggiata ecologica potendo così, verificare lo stato di salute della Riserva Naturale Orientata “Capo Peloro” e delle sue peculiarità scientifiche.

I giornalisti, sono stati partecipi di un incontro con: il professor Renato Accorinti, Sindaco Metropolitano, il dottor Antonino Marchese, direttore della Struttura Territoriale di Messina di ARPA Sicilia, la professoressa Mimma Lucchesi, referente Comunicazione ed Educazione Ambientale della Struttura Territoriale di Messina di ARPA Sicilia, i professori Salvatore Giacobbe ed Antonio Manganaro del Dipartimento di Scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche e ambientali, il signor Ezio Giuffrè, esperto in fotografia e componente AFNI (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, il dottor Giovanni Cavallaro, direttore Azienda Agricoltura e Foreste demaniali di Messina.

Il Sindaco Accorinti ha posto l’accento, sul valore universale dei temi legati all’ecologia, una strategia di salvaguardia che coinvolge istituzioni internazionali per puntare ad una sensibilizzazione delle giovani generazioni sulle problematiche a carico dell’ambiente.

La recente Conferenza di Parigi, che ha registrato la partecipazione di 197 Paesi, sottolinea l’importanza che tutto sia programmato con una forte partecipazione ed una sinergia su scala mondiale, nell’ottica di un abbassamento dell’impatto ambientale che le attività umane oggi producono sull’ecosistema terrestre.

Nel corso del dibattito sono state tracciate le linee comuni da seguire, al fine del sostegno alle nuove politiche di tutela dell’habitat, con particolare attenzione al coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e dei giovani, in correlazione ad una efficace divulgazione, da parte degli Enti preposti, di quelle che sono le azioni di monitoraggio sul territorio.

Prevenzione ed educazione, pertanto, danno luogo agli obiettivi fondamentali per la salvaguardia del territorio, riducendo i costi di gestione, portando avanti modelli ecosostenibili in favore dell’ambiente.

Gli Enti coinvolti dalla manifestazione di domani, oltre alla Città Metropolitana di Messina (Direzione Ambiente Servizio Parchi e Riserve), sono: l’Agenzia Regionale per l’Agricoltura e Foreste Demaniali di Messina, il Comune di Messina (Assessorato Ambiente e Nuovi stili di vita – Assessorato Pubblica Istruzione) e le scuole che hanno aderito alla giornata di sensibilizzazione ambientale.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO