Questa mattina la Squadra Mobile di Messina ha dato esecuzione a un’ordinanza che prevede misure cautelari in carcere a carico di cinque individui appartenenti al “Clan Mangialupi”. Il provvedimento è stato emesso dal GIP presso il Tribunale di Messina, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia

I soggetti sono ritenuti responsabili di far parte di un’associazione finalizzata al traffico di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. Il capo dell’Organizzazione, in precedenza arrestato per traffico di sostanze stupefacenti, era riuscito a mantenere il controllo dell’Organizzazione tramite il metodo dei “pizzini”.

Attraverso questa tecnica rurale  ma sempre efficace “alla Provenzano”, il boss continuava a gestire i vasti traffici, solo momentaneamente interrotti dalla precedente Operazione di Polizia. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà stamani alle ore 11.00, presso la Questura.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO