In un’operazione di prevenzione del territorio, per contrastare il furto di mezzi, i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea, alle prime luci dell’alba di oggi, hanno tratto in arresto per furto aggravato di autovettura e resistenza un 20enne del luogo. A proposito di quanto avvenuto, nella tarda mattinata di ieri, i militari dell’Aliquota del centro tirrenico operanti per aver ricevuto una denuncia di furto di autovettura, hanno immediatamente iniziato le indagini per ritrovare l’autoveicolo e individuare il ladro. Dopo minuziose indagini e ricerche, gli appartenenti alla benemerita sono riusciti ad intercettare in un altro comune il veicolo rubato parcheggiato su una pubblica via. I Carabinieri si sono appostati per qualche ora nei pressi del mezzo, attendendo di individuare il ladro.

Non hanno avuto bisogno di molto tempo gli appartenenti alla Caserma gioiosana, per poter notare il sopraggiungere di un ragazzo che, saliva immediatamente a bordo dell’auto. Il giovane, vedendo arrivare i militari che gli intimavano di fermarsi, si dava alla fuga. Dopo un breve inseguimento, i Carabinieri hanno bloccato il ragazzo alla guida della macchina rubata. Il 20enne è stato quindi arrestato, per poi essere condotto presso la propria abitazione su disposizione del pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Patti, in attesa dell’udienza di convalida del fermo che si terrà nella giornata di domani. Si chiama Manuel Bisci Mollica, classe 1996, residente a Gioiosa Marea, già noto alle Forze dell’Ordine, il malvivente che ha compiuto il furto. L’autovettura è stata restituita al legittimo proprietario.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO