Si presenta con i dissuasori divelti, la catena a terra oltre il solito luridume. E’ questa la visione che appare a crocieristi e cittadini passeggiando per via Garibaldi all’ingresso del teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Ci riferiamo a quel tratto di strada congiunge la via Garibaldi con il corso Cavour: una stradina destinata ad isola pedonale da una ventina d’anni. Adesso non è più così. La segnaletica verticale rimane sempre bel collocata e visibile.

Soltanto però automobilisti molto accorti, confondendosi con l’indicazione pedonale, introducono garbatamente le loro auto, annullando il senso del “pedonale”. Che non sia effetto della confusione mentale nella quale la nostra città sembra irrimediabilmente scivolata.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO