La flagranza di reato, ha consentito agli agenti delle volanti, di arrestare ieri un quarantenne messinese, responsabile di aver picchiato la moglie ed il figlio, compiendo i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I poliziotti, davano immediato credito e riscontro, alla segnalazione giunta alla sala operativa, che avvisava di una lite tra coniugi. Pertanto, le Forze dell’ordine intervenivano recandosi presso l’abitazione della famiglia sita nella zona sud di Messina.

Gli accertamenti, hanno consentito di appurare che il marito, per futili motivi aveva appena percosso la moglie ed il figlio diciassettenne procurando loro ferite, giudicate guaribili dai sanitari presso cui successivamente le vittime si sono recate, rispettivamente in 10 e 7 giorni.

Ulteriori elementi, addebiterebbero all’uomo una condotta quotidiana di violenza su moglie e figli, già da diverso tempo. La dottoressa Antonella Fradà, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Messina, ha disposto per l’arrestato il trasferimento presso la locale casa circondariale.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO