Dal 20 al 23 giugno, è stata avviata l’operazione “Safety Car” coordinata dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato. Lo scopo è contrastare possibili furti e rapine di auto, moto ed autocarri, attraverso l’impiego di agenti sparsi per l’intero territorio nazionale, che avranno a disposizione, per la prima volta, auto dotate dell’innovativo sistema “Mercurio”, capace di confrontare le targhe dei mezzi rubati mediante l’uso della banca dati.

A Messina e provincia, complessivamente, sono stati controllati 9.129 veicoli, di cui 8.894 con modalità automatiche, sottoponendo 282 persone a verifiche. In campo sono scese, ogni giorno, 87 pattuglie con il compito prevalente di controllare auto e moto: Volanti, Reparti prevenzione crimine, Squadre mobili e Scientifica.

Anche la Polizia Stradale, la Polizia Ferroviaria e la Polizia di Frontiera, nei rispettivi ambiti, hanno proceduto ai controlli straordinari di “Safety car”. Grazie ai controlli, sono stati recuperati e restituiti ai legittimi proprietari 5 veicoli.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO