Un 47enne pregiudicato, Giuseppe Barbera, è stato colto in flagranza di reato dalla Polizia, mentre appiccava fuoco in diversi punti delle colline che circondano Camaro Superiore. I fatti sono accaduti ieri in tarda mattinata: in pochi minuti il vento e la presenza di sterpaglie hanno fatto sì che le fiamme lambissero la zona abitata.

La tempestività con cui alcuni cittadini hanno dato l’allarme ha reso possibile l’immediato intervento dei Vigili del fuoco prima che la situazione degenerasse. Ai poliziotti delle volanti che lo hanno rintracciato poco dopo i fatti, il responsabile degli incendi non ha fornito alcuna motivazione sulle ragioni che lo hanno spinto ad appiccare il fuoco.

Barbera ha ammesso quanto fatto. A bordo della sua auto, al momento dell’arresto, c’era ancora il bruciatore portatile utilizzato per appiccare il fuoco. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo, arrestato in flagranza per il reato di incendio boschivo, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma Calipari in attesa di giudizio direttissimo.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO