“Vacanzesolidaliallastazione”, da questo slogan riparte la campagna di sensibilizzazione di un nutrito gruppo di volontari messinesi: “Quelli del lunedì – Amici di Madre Teresa”, settimanalmente attivi alla stazione di Messina con l’obiettivo di aiutare il prossimo. Un appuntamento fisso, un impegno che richiede però la partecipazione dell’intera cittadinanza messinese. Dall’8 al 21 agosto chiuderà la mensa di Sant’Antonio, un supporto costante per la gente più bisognosa della nostra città. E proprio nel mese più caldo dell’anno tante persone rischieranno di trovarsi in grande difficoltà: “Uniamo le nostre forze – hanno dichiarato i volontari -, ripartiamo dalla nostra umanità.

Padre Adriano Inguscio, direttore della Mensa, prete di frontiera, da anni impegnato nella nostra città, prima all’Istituto per sordomuti Annibale Maria di Francia ed alla Casa Famiglia “Villa Sorriso”, specifica: “il nostro è un Ente di carità che è operativo tutto l’anno, ci sono però dei momenti nei quali è necessario sospendere l’attività in favore di chi è in difficoltà. Stiamo ristutturando, alcuni spazi interni, la grande mensa e la cucina fino ad ora a beneficio dei religiosi, saranno utilizzati per i poveri. La riconversione degli spazi, ci consentirà di potenziare il “Centro di ascolto”, che da sempre è un conforto di natura psicologica per chi si avvicina a noi, ma al contempo i volontari avranno la possibilità di svolgere i loro compiti con una sicurezza maggiore rispetto al passato”.

Elena Donato Ricciari, che invece è la coordinatrice della struttura caritatevole di Sant’Antonio, sottolinea: “auspico, che nei giorni di chiusura si possa trovare un locale idoneo in centro città, ciò per alleviare il disagio di tanti nostri utenti, che sono purtroppo anziani e con difficoltà di deambulazione”. La mensa di Sant’Antonio, è un vero punto di riferimento per le persone più bisognose della nostra città. Sarà necessario scendere in campo, a maggior ragione, nel lasso di tempo nel quale non sarà aperta. Attraverso le tante e serie organizzazioni solidali che operano giornalmente nel nostro territorio, su tutte la Caritas, la Comunità di Sant’Egidio, la Croce Rossa e la Comunità Evangelica, è facile individuare le famiglie bisognose presenti nella nostra città, aiutare il prossimo e rendersi utili attraverso un piccolo gesto.

Dicono, i responsabili: “vogliamo sensibilizzare i nostri concittadini, creando un momento di condivisione, di aggregazione e di fratellanza. La mensa di Sant’Antonio chiede aiuto a tutte le strutture associative con caratteristiche di mutualità non lucrative presenti, noi (Associazione onlus Amici di Madre Teresa di Calcutta) ci rivolgiamo anche all’intera cittadinanza messinese. Sarà possibile consegnare pasta, panini e bevande ogni sera, eccezion fatta per il sabato e la domenica, mettendosi in contatto con i tanti volontari presenti alla stazione di Messina. Chi vorrà, inoltre, potrà contribuire attivamente alla distribuzione, tutto per tendere una mano ai nostri fratelli”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO