Cittadinanzattiva Messina, ritiene che il primo cittadino peloritano, sia silente su tutto, il pensiero dell’Associazione di tutela è questo: “il sindaco Accorinti, che si presenta dappertutto e che interviene su tutto talora a proposito, ma il più delle volte a sproposito, su due argomenti ha mantenuto un assordante silenzio: i servizi sociali ed il Teatro Vittorio Emanuele”.

“Quando le sue esperte, Angela Rizzo e Clelia Marano, denunziavano l’assoluta incapacità del suo assessore a gestire i Servizi Sociali, lui si è rifiutato nel modo più categorigo di intervenire, salvo poi sentirselo confermare dal suo “fedelissimo” nella lettera di dimissioni”.

I rappresentanti della compagine associativa, della sezione messinese, concludono: “né pensa di intervenire oggi, nonostante la situazione non sia assolutamente cambiata e l’assessore subentrato, malgrado i soliti stanchi rituali, continua a contare un bel niente. Altrettanto grave, appare la situazione al Teatro Vittorio Emanuele con i revisori dei conti che denunziano alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica gli amministratori che, quantomeno, si sono dimostrati incapaci. Perché non interviene, almeno per il suo ambito di competenza?”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO