Due coniugi arrestati, nel tardo pomeriggio di giovedì scorso, per possesso e spaccio di droga, grazie all’intervento dei Carabinieri della stazione di Piraino, assistiti dai militari dell’Aliquota Operativa del N.O.R.M della Compagnia Carabinieri di Patti e dal Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi, con la determinante collaborazione del pastore tedesco “Ivan”.

Durante il controllo in un’altra abitazione dei coniugi a Gliaca di Piraino, “Ivan” è riuscito a fiutare 100 g di Cocaina, divisa in 3 involucri celati in una scatola di scarpe, un bilancino di precisione e del materiale impiegato per il confezionamento della sostanza stupefacente. Il materiale rinvenuto verrà analizzato dai laboratori del RIS Carabinieri di Messina.

I coniugi, Daniele Casella (nato a Patti nel 1970) ed Enza Mondello (nata a Sant’Angelo di Brolo nel 1976), entrambi già noti alle Forze di Polizia, sono stati tratti in arresto e portati presso la propria abitazione a Gliaca di Piraino, dove in attesa dell’udienza di convalida d’arresto, staranno in regime di arresti domiciliari.

In seguito, durante un altro controllo in un’abitazione di una donna di Piraino, “Ivan” ha fiutato 18 g di marijuana, nascosta in 2 calzini appesi ad uno stendino nel cortile dell’abitazione. La donna C.A. è stata deferita in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO