Da settimane ormai, la città, è alle prese con un’emergenza rifiuti, dalla quale sembra proprio avere difficoltà ad uscirne. In queste dinamiche, si inseriscono anche vicende semplici, come lo spostamento di alcuni contenitori portarifiuti, che danno luogo a confusione ed ulteriore sporcizia. L’assessore all’Igiene cittadina della Giunta Accorinti, il professore Daniele Ialacqua, pubblicamente sul proprio profilo facebook afferma: “su viale Annunziata da qualche giorno sono stati spostati di appena tre metri due cassonetti dall’entrata del posteggio dell’Asp 5, per evitare intralcio, mentre un terzo si trova di fronte a circa 10 metri. Il risultato è, che i tre cassonetti vuoti e la spazzatura si trova a terra all’entrata del posteggio. Mi domando, se questa è solo inciviltà o ci sia qualcos’altro?”.

Per evitare simili inconvenienti, ovvero quello che sembra proprio essere la formazione di discariche abusive, qualcuno come il consigliere della Terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto sottolinea: “sarebbe fondamentale che, previa mappatura delle discariche abusive in città, l’Amministrazione Comunale provvedesse ad installare delle telecamere, il cui controllo dovrebbe poi spettare al Comando di Polizia Municipale. L’unico modo per contrastare il fenomeno, consiste nell’intraprendere la strada della repressione, come avviene in tutti gli altri comuni e prenderli così ad esempio. Bisogna agire, per portare alla luce, delle vere e proprie barbarie ecologiche, monitorando le zone frequentemente interessate dalla presenza di enormi quantità di rsu a cielo aperto, dove non dovrebbero esserci”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO