Cateno De Luca, primo cittadino di Santa Teresa di Riva, il Comune della riviera jonica messinese, molto attivo, sempre in prima persona a controllare che tutto vada bene tra le vie cittadine, dai rifiuti al decoro sulle spiagge pone l’accento sulla spazzatura sempre presente a deturpare l’ambiente e scrive: “perché mi altero? Perché solo oggi, mi sono dovuto occupare di una decina di casi di monnezza selvaggia. Qualcuno dice che esagero, con il pugno di ferro…, con i controlli…con le telecamere. Avete qualche altra soluzione, per questi, che non usano il cervello? Ogni mattina, è una santa barbara della monnezza”.

Continua, De Luca e dice: “ci troviamo con meno del 20% della popolazione o dei dimoranti, che tenta quotidianamente di annullare il nostro lavoro ed il senso civico della nostra comunità. Continuate a segnalare…, noi interveniamo tempestivamente, vediamo chi si stancherà prima. Io però, comincio ad essere convinto che qualcuno ancora passerà qualche guaio con questa storia della monnezza selvaggia. Renderò pubblici, i nomi dei proprietari, possessori, o utilizzatori a vario titolo delle unità abitative che non hanno ancora il kit per la differenziata e poi…ce la vedremo in Tribunale…tanto la strada la conosco abbastanza bene.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO