Recentemente anche la Polizia di Messina ha messo a disposizione gli acquascooter per poter controllare ancor più da vicino le coste messinesi, che specialmente durante il periodo estivo si popolano a dismisura.

Lo scorso fine settimana abbiamo assistito per la prima volta all’intervento dei poliziotti sulle moto d’acqua. Gli agenti hanno prestato soccorso a due ragazzi, i quali, dopo aver tentato di risalire su una canoa, sono rimasti in balia delle forti correnti di Capo Peloro, ritrovandosi in grave difficoltà. Grazie all’intervento della Polizia, i due giovani sono stati fatti salire a bordo degli acquascooter, con cui sono stati portati in acque più sicure in prossimità della battigia.

Sicuramente l’utilizzo di questi nuovi mezzi permetterà alla Polizia di intervenire in maniera più efficace (si spera), affinché si possa salvaguardare la sicurezza dei bagnanti, che spesso finiscono in situazioni di pericolo.

 

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO