Durante uno dei consueti servizi di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Licata, traevano in arresto in flagranza di reato un pregiudicato 28enne, sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza. A suo carico, viene mossa la contestazione di inosservanza degli obblighi inerenti la Sorveglianza Speciale di P.S. con l’imposizione del dover soggiornare nel comune di residenza.

In particolare i militari dell’Arma, durante un servizio di pattuglia, lo sorprendevano mentre si trovava a piedi fuori dalla propria abitazione sul Ponte Federico II di Svevia, in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’uso di sostanze stupefacenti ed alcooliche, violando con tale condotta le prescrizioni impostegli dalla misura di prevenzione cui era sottoposto.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida, relativa ai provvedimenti giudiziari già in essere, da confermare o meno.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO