Recentemente la Polizia di Stato ha eseguito due arresti, uno a Catania per detenzione illegale di arma clandestina ed uno a Malta per traffico di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, il personale della Squadra Mobile – Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” apprendeva che Antonio D’Arrigo, all’interno del proprio domicilio, presso il Villaggio Dusmet, deteneva un’arma da fuoco.

Dopo aver effettuato i dovuti accertamenti, nella giornata di ieri, è stata eseguita una perquisizione domiciliare in cui è stata rinvenuta una pistola cal.38, con relative munizioni, accuratamente nascosta all’interno della veranda. All’interno dell’abitazione è stata inoltre trovata una barba finta.

Espletate le formalità di rito, D’Arrigo è stato associato presso la casa circondariale di Catania – “Piazza Lanza”. Sono in corso approfondimenti investigativi volti a verificare se, negli ultimi tempi, siano state perpetrate rapine ad opera di un soggetto con la barba che abbia utilizzato un’arma del tipo di quella sequestrata.

Medesimo personale ha arrestato Carmelo Luca (cl.1978) destinatario di mandato di arresto europeo, emesso in data 25.6.2016 dall’Autorità Giudiziaria di La Valletta (Malta) per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Il predetto è stato arrestato da personale della Squadra Mobile – Sezione “Criminalità Organizzata” – Squadra “Catturandi” in piazza Mancini Battaglia, nel quartiere di Ognina. Espletate le formalità di rito, Luca è stato associato presso la casa circondariale di Catania “Piazza Lanza”.

In data 28 gennaio 2014, in località St.Julian’s, il predetto era stato tratto in arresto dalla polizia maltese per il reato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, essendo stati rinvenuti, all’interno dell’autovettura Kia Picanto condotta dallo stesso, kg.20 circa di stupefacente (marijuana – cocaina).

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO