Nel contesto dell’ultima di seduta di Consiglio comunale, svoltasi venerdi scorso, con modalità straordinaria per trattare la crisi dei rifiuti, il consigliere comunale di Messina, appartenente al Gruppo misto, Santi Daniele Zuccarello, ha sottolineato: “l’assessore Ialacqua, accusa la stampa di non essersi accorta delle cose positive attribuibili al suo operato. Dovrebbe piuttosto chiedersi, di cosa si siano accorti i cittadini! Facile! Di vergognosi disservizi! Di cumuli di spazzatura ovunque! Della presenza di topi e blatte! Una città così sporca non si era mai vista”.

“Il sindaco, scarica il barile ed attribuisce le colpe alla Regione, ci potrebbe anche stare, ma è indiscutibile che alla base di tutto, ci sia la totale assenza di dialogo tra la giunta e il governo Regionale. A tale mancato e necessario dialogo, si aggiunge la scarsa considerazione che viene attribuita alla Giunta, probabilmente dovuta ad una carenza di peso politico. Ma lo spessore politico, non deriva esclusivamente dall’appartenenza ad un partito”.

L’intervento di Zuccarello, si chiude in tal modo: “Messinambiente non ha cambiato lo stato delle cose, il cooperativismo purtroppo è sempre uno stato attuale. Sarebbe sufficiente, soffermarsi solo su questo aspetto per rivelare la vera identità di questa giunta falsa ed incapace. Ennesima delusione! Ennesima occasione mancata, da parte di questa amministrazione per esprimersi in modo proficuo e risolutivo su una questione che pare destinata a restare un problema. La risposta a tutti i quesiti, è stata come sempre il nulla assoluto”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO