Questa mattina sono stati arrestati due complici dell’estorsore che, appena un mese e mezzo fa (19/07/2016), era stato ammanettato al termine di intercettazioni sopralluoghi ed indagini, terminate con l’intervento dei poliziotti durante il pagamento del pizzo imposto ad un negoziante di Patti, sotto estorsione da circa un anno e costretto a versare migliaia di euro.

Ulteriori indagini hanno permesso di ricostruire ogni singolo episodio estorsivo. Video e riscontri sull’attività telefonica comune ai tre, hanno confermato le responsabilità dei complici di cui si sospettava fin dall’inizio l’esistenza. I due nati a Barcellona P.G. e partecipi nell’attività estorsiva, avevano dei ruoli ben definiti. Il primo, di 35 anni, si presentava alla vittima per il ritiro della somma pattuita; l’altro, 19 anni, lo accompagnava.

In seguito all’esecuzione dell’ordinanza di misura cautelare di stamani, i due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO