Cittadinanzattiva onlus il Movimento di partecipazione civica che opera in Italia e in Europa dal 1978 per la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini, la cura dei beni comuni, il sostegno alle persone in condizioni di debolezza, ha diffuso una nota redatta dalla sezione di Messina, ove si sostiene: “CittadinanzAttiva Messina preoccupata per le dichiarazioni di drastica riduzione della spesa per i Servizi Sociali, mentre non vengono impiegati i fondi PAC per gli anziani, ha deciso di incontrare l’assessore al bilancio, programmazione e risanamento finanziario del Comune. Dopo un lungo e proficuo confronto con il dottor Eller Vainicher, i rappresentanti di C.A. hanno consegnato alcuni documenti e posto precisi quesiti”.

“In primis è stato affrontato il tema della partecipazione dei cittadini attraverso l’organismo della Consulta delle Organizzazioni Sociali, cui spetta il compito di esprimere pareri obbligatori. Si è in attesa, peraltro, del nuovo regolamento che stabilisce la carica elettiva superando procedure di nomina del presidente da parte del sindaco, come finora avvenuto. È stata, quindi, ribadita l’improrogabile necessità di dare effettiva organizzazione tecnico-amministrativa e gestionale al sistema dei Servizi Sociali a partire dall’abolizione della determina dirigenziale del luglio 2015 con la quale veniva approvata una struttura organizzativa del Dipartimento Politiche Sociali, senza l’istituzione dell’Ufficio di servizio sociale professionale come previsto dalla normativa, con compiti di responsabilità e dirigenza su tutte le attività riguardanti il settore attenzionato”.

Lo scritto dell’Organizzazione sociale, termina in tal modo: “in una ottica di riqualificazione degli interventi, anche se non aumentano le risorse, occorrerebbe comunque aumentare gli standard minimi di alcuni servizi e garantire l’integrazione socio-sanitaria. Al fine di offrire il contributo dei cittadini alla riorganizzazione e razionalizzazione del sistema dei Servizi Sociali a Messina, Cittadinanzattiva ha riconfermato la disponibilità alla massima collaborazione”.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO