I Carabinieri di Mistretta hanno arrestato un pregiudicato 29enne marocchino, Mohamed Gbali, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nello specifico, l’extracomunitario è stato trovato in possesso di quattro pezzi di hashish, confezionati singolarmente con carta stagnola e pronti per la vendita.

Il giovane è stato fermato in Reitano ove veniva notato in atteggiamenti sospetti da una pattuglia operante con autovettura civetta e abiti simulati. Al controllo lo stesso mostrava un atteggiamento vistosamente irrequieto e tale da insospettire i militari i quali lo sottoponevano a perquisizione personale rinvenendo nella tasca del jeans un involucro di carta stagnola contenente i 4 pezzi di hashish.

Il Gbali, vistosi scoperto, dopo aver strattonato un militare si dava a precipitosa fuga per le vie cittadine di Reitano, fuga che aveva breve durata perché lo stesso veniva rintracciato ed arrestato subito dopo, dagli stessi militari in collaborazione con quella della Stazione Carabinieri di Mistretta, nei pressi del comune.

Il marocchino, che dovrà rispondere dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale, dopo l’arresto veniva condotto ai domiciliari, su disposizione del Pubblico Ministero, dott. Alessandro Lia, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, in attesa dell’udienza di convalida.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO