Scatta la denuncia a piede libero, da parte dei Carabinieri di Messina, a carico di un 37enne messinese C.B. accusato di ricettazione. L’uomo era già sotto controllo dai militari, fin quando è scattata la perquisizione domiciliare che ha condotto al rinvenimento di oltre cinque quintali di rame.

I sospetti sulla condotta delittuosa del predetto hanno trovato riscontro allorquando i militari del Nucleo Radiomobile hanno deciso di procedere alla perquisizione domiciliare, constatando che il medesimo custodiva all’interno della sua abitazione e nel cortile di sua pertinenza 530 Kg. di matasse di rame di vario genere, di cui non riusciva a giustificare la provenienza.

Configurandosi pertanto il reato di ricettazione, quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro penale ed il 37enne deferito a p.l. alla competente Autorità Giudiziaria.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO