Scatta la condanna a sei anni e otto mesi per Gaia Auteri: la pusher che procurò la dose di Mdma, risultata poi letale per la sedicenne Ilaria Boemi. Ad emettere la dura sentenza è il Giudice dell’udienza preliminare di Messina, Daniela Urbani.

Gaia Auteri è stata giudicata con rito abbreviato, in tal senso il Pubblico ministero, Stefania La Rosa, aveva richiesto una condanna a cinque anni e cinque mesi. La Auteri, infatti, doveva rispondere alla Legge per aver ceduto la droga alla 16enne per conto di una terza persona.

A condurre le indagini fu la Squadra Mobile di Messina: gli investigatori riuscirono a ricostruire l’intera vicenda che nell’agosto dello scorso anno sconvolse l’estate messinese. In questo contesto, alcuni mesi addietro, erano stati rinviati a giudizio altri due uomini e una ragazza.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO