Durante servizi preventivi sul territorio i Carabinieri di Mistretta, in collaborazione con lo squadrone eliportato “Cacciatori di Calabria”, hanno tratto in arresto il pregiudicato 50enne Ferdinando Giaconia. L’uomo è stato trovato in possesso di due panetti di hashish (dal peso complessivo di circa 200 grammi) e di una pistola clandestina semiautomatica calibro 7 e 65.

I militari del Norm già da tempo tenevano sotto osservazione l’uomo e, dopo averne seguito i movimenti, nella mattinata del 20.09.2016, lo sottoponevano a perquisizione domiciliare, con l’ausilio dei militari dello squadrone eliportato dei Cacciatori di Calabria, a seguito della quale rinvenivano, abilmente occultate nell’abitazione di campagna di c.da Cicè, agro del Comune di Mistretta, due panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi circa e una pistola clandestina di tipo semiautomatico marca Mauser cal. 7,65 completa di caricatore, abilmente occultate in un doppio fondo appositamente ricavato all’interno di un armadio della propria abitazione.

Il Giaconia, già pregiudicato per spaccio di stupefacenti e furto, dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente e di ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. Lo stesso, dopo l’arresto, veniva condotto ai domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero, dott.sa Giorgia Orlando, della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti, in attesa dell’udienza di convalida. Sono in corso indagini finalizzate a risalire alla provenienza dell’arma, ai motivi per cui la stessa fosse detenuta clandestinamente dal Giaconia e a stabilire se la stesso sia stata utilizzata per commettere delitti di sangue.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO