L’assessore Gaetano Cacciola e il comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi, hanno disposto un potenziamento dei controlli stradali nella città di Messina. Tali verifiche saranno tese alla prevenzione di sinistri e alla repressione delle infrazioni stradali. Per coadiuvare i vigili urbani, si renderanno disponibili anche pattuglie della Polizia provinciale e ausiliari del traffico; per ottimizzare tale servizio saranno utilizzati i dispositivi Scout.

Inoltre sarà potenziata in via prioritaria l’azione di contrasto all’uso scorretto del cellulare e di tutti i dispositivi di telefonia mobile durante la guida, applicando le sanzioni previste dall’art. 173 del C.d.S. c. 2 e 3 bis (sanzione pecuniaria di 161 euro e decurtazione di 5 punti dalla patente).

Da fonti ufficiali si rileva infatti che gli incidenti causati dal mancato rispetto della suddetta norma hanno portato ad un aumento del 15% delle infrazioni contestate dalle forze di polizia, facendo rientrare questo comportamento scorretto come terza causa di incidenti mortali e con lesioni gravi e gravissime. Si precisa infine che, per una maggiore incisività di detti controlli, si ricorrerà all’uso di pattuglie in borghese e a bordo di autovetture “civetta”. Gli esiti del maggiore controllo verranno illustrati successivamente in occasione di conferenze stampa.

1 COMMENTO

  1. Con quali mezzi si può potenziare un servizio quando Accorinti sta facendo chiudere la caserma Di Maio (Caserma Polizia Municipale), ha restituito “strategicamente” la maggior parte della auto e non finanzia l’acquisto delle divise?

COMMENTA L'ARTICOLO