Grazie ad una segnalazione ricevuta dal 113 nel pomeriggio di ieri, è stato possibile accertare come un uomo stesse picchiando una donna. Riscontrato immediatamente il fatto, i poliziotti della Squadra Volanti hanno messo in atto il proprio intervento in una via del centro città. Gli agenti arrivati sul posto hanno individuato una coppia. Da poco tempo, la donna aveva riportato ferite al volto, causate da un telefonino cellulare, che il compagno le aveva scagliato contro.

I soccorsi partiti immediatamente, sono serviti per trasportare la vittima dell’aggressione presso il vicino Ospedale Piemonte, dove i sanitari hanno rilevato la presenza della frattura del setto nasale e di altre ossa facciali, il tutto ha avuto come esito finale la prognosi di 20 giorni necessari per una completa guarigione.

Il congiunto violento invece, un trentaseienne messinese, è stato arrestato e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria rappresentata dal sostituto procuratore dottor Francesco Massara, è rimasto in custodia presso le camere di sicurezza della Caserma di Polizia in attesa di essere giudicato in udienza afferente al rito direttissimo. Pesanti, le accuse nei suoi riguardi, ovvero, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO