Viste le disastrose condizioni igienico-sanitarie, riscontrate nella sede della Polizia Municipale di Messina Gazzi (caserma Di Maio), una ditta di costruzioni messinese si offre per la ristrutturazione dello stabile; a titolo gratuito e di impegno sociale. Trattasi dell’azienda “Ambriano Costruzioni” di Giancarlo Ambriano.

Qualche giorno addietro una denuncia era stata presentata, presso l’ispettorato del lavoro, dal segretario provinciale del Sipol, Giuseppe Gemellaro, per segnalare le penose condizioni nelle quali i vigili urbani sono costretti ad adempiere alle loro funzioni lavorative.

Ieri il comandante dei vigili urbani di Messina, Calogero Ferlisi, ha dato un vero e proprio ultimatum: se entro giorno 10 ottobre 2016, i dipartimenti preposti non forniranno ragguagli sui prossimi interventi di pulizia e manutenzione della caserma, la struttura di via Fermi dovrà chiudere necessariamente.

Alla luce di quella che sembra configurarsi come una situazione irreversibile, probabilmente per mancanza di risorse comunali, l’offerta di manutenzione gratuita da parte di un privato, potrebbe rappresentare un’ancora di salvezza; ammesso e non concesso che la burocrazia consenta un simile intervento.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO