La Funzione pubblica della Cgil, a margine dell’incontro svoltosi con gli assessori al Bilancio, Luca Eller ed alle Politiche Sociali, Nina Santisi, ha diffuso una nota nella quale specifica: “ieri durante l’incontro, tenutosi al termine della riunone della Giunta Municipale, gli assessori Santisi e Eller hanno propinato alle OO.SS. la solita minestra riscaldata”.

La segretaria Generale della Fp Cgil Clara Croce’, ed i responsabili di settore, Elena De Pasquale e Gianluca Gangemi, sottolineano: “noi respingiamo con forza l’ipotesi della pubblicazione immediata subito dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2016, dei bandi di gara a 30 ore settimanali”.

“Tra l’altro l’impalcatura (utilizzo dei fondi di riserva) si regge su basi molto fragili e aleatorie. La nostra Organizzazione Sindacale, al tavolo ha presentato proposte concrete finalizzate al recupero delle risorse necessarie per la pubblicazione dei bandi di gara mantenendo le ore in essere ai lavoratori”.

“Come sodalizio rappresentativo degli operatori, abbiamo dettato le dichiarazioni a verbale per le OO.SS. chiedendo all’assessore al personale Luca Eller di recuperare con immediatezza le risorse destinate al fondo della dirigenza relative agli anni 2011-2012-2013, in ragione di euro 700.000,00 e destinarle ai servizi sociali”.

“Parallelamente si invitano la Giunta e ciascuno dei dirigenti a operare una razionalizzazione per l’efficientamento della spesa finalizzata alla copertura finanziaria fino a 38 ore dei nuovi bandi di gara. Le OO.SS. hanno invitato l’Amministrazione, in caso di mancata risposta da parte della Dirigenza, ad adottare misure adeguate, stante la grave crisi sociale e finanziaria in atto”.

L’Ente che tutela le istanze e le esigenze degli addetti dei servizi sociali, termina l’esposizione dei fatti, evidenziando: “restiamo disponibili a proseguire il confronto, attendendo risposte da parte dell’Amministrazione entro e non oltre il 21 ottobre 2016. In assenza di riscontri positivi il Coordinamento dei responsabili aziendali dei vari servizi-Gianluca Gangemi, Nino Neri, Alessandro Crupi, Luciano Crucitti, Carmen Caspanello, Maurizio Caputo, Matteo Bottari, Rita Santoro, Rosi Taormina – /PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE”, essendo eventualmente pronti allo sciopero. La crisi, non puo’ essere scaricata solo sui lavoratori dei servizi sociali.

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO