Nelle scorse settimane, il premier Matteo Renzi ha nuovamente aperto all’ipotesi di realizzare un Ponte sullo Stretto di Messina: l’intervento, stando alle parole del nostro Presidente del Consiglio, potrebbe creare posti di lavoro, quantificati in centomila nuove opportunità, ma soprattutto sarebbe “utile per tornare ad avere una Sicilia più vicina e raggiungibile e per togliere la Calabria dal suo isolamento”. In attesa di capire se si è trattata di una “boutade” estemporanea, o se invece dietro alle parole di Renzi ci sia un vero interesse da parte del Governo, resta certo che un appalto di questa entità sarebbe davvero un “colpo” positivo per l’economia locale e nazionale.

Opportunità più solide. Come detto, però, il Ponte per ora resta sullo sfondo e non è una “priorità”, come confermato poi anche dal Ministro Delrio. Meglio allora concentrarsi sulle opportunità che sono davvero a portata di mano per le imprese che partecipano a bandi e gare pubblicate dalle Amministrazioni Locali in tutta Italia. Per restringere il campo, abbiamo utilizzato l’ampio database di Appaltitalia, il per selezionare alcuni dei principali appalti a Messina e nella provincia siciliana, territorio che si rivela particolarmente attivo e vivace.

Lavori per la sicurezza. Cominciamo dal bando emesso dal Comune di Sant’Alessio Siculo, che ha come obiettivo la messa in sicurezza del territorio: infatti, l’ente pubblico ha deciso di avviare dei lavori urgenti per la mitigazione del rischio di esondazione del torrente Agrò e i suoi affluenti Brisi-Licastro, con ripascimento della spiaggia a salvaguardia del centro abitato. Tra le altre cose, è previsto il prelievo di 120mila metri cubi di sabbia dal greto del torrente, destinati a ricreare l’arenile e rendere più sicuro il corso d’acqua. L’importo complessivo dell’intervento ammonta a 1.066.614,73 euro, e l’opera sarà aggiudicata seguendo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Per presentare le offerte c’è tempo fino al prossimo 7 novembre.

Il porto di Santo Stefano. Interessante anche l’occasione disponibile in un altro Comune del Messinese, Santo Stefano di Camastra, che ha avviato una gara per la “concessione di costruzione e gestione per la realizzazione del porto turistico e delle opere connesse, nonché della loro gestione economico-finanziaria”. In particolare, nel bando sono elencate alcune linee essenziali, come il numero di posti barca (749, di classe diversa), il Club House per mq 850, gli edifici per edilizia commerciale, Autorità Marittima e Officine per rimessaggio, nonché l’area verde attrezzata e gli impianti sportivi. Grazie ad Appaltitalia abbiamo anche informazioni sul come partecipare a questi appalti comunali: il sito, infatti, ci comunica che la scadenza dei termini è fissata al 9 novembre, e che l’importo complessivo è di 55.694.818,00 euro.

Distributori all’Azienda Sanitaria. Più vicino il termine del bando proposto dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, che è aperto fino al 18 ottobre: in questo caso, si tratta di una “procedura aperta, sopra soglia, per la concessione quinquennale di spazi finalizzata alla installazione di distributori automatici di caffè, bevande calde, fredde, snack, presso i vari presidi sanitari e amministrativi” della stessa Azienda, che sarà aggiudicata sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Servizi per gli Ospedali. Restando in ambito sanitario, da segnalare anche l’appalto pubblico dell’Azienda Ospedaliera Papardo, destinata all’affidamento del servizio di ristorazione degenti e mensa dipendenti, del servizio di bar-ristoro e del servizio di distribuzione automatica di bevande calde e fredde e di prodotti alimentari preconfezionati presso la stessa Azienda Ospedaliera Papardo e l’IRCCS – Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina, di valenza esennale con facoltà di rinnovo per un ulteriore anno. L’importo annuo presunto per il servizio di ristorazione degenti e mensa dipendenti è pari a oltre due milioni di euro, per cui l’importo totale a base d’asta del servizio per 84 mesi è pari a 15.783.562,45 euro; per le offerte c’è tempo fino al prossimo 3 novembre.

Angelo Vargiu

NESSUN COMMENTO

COMMENTA L'ARTICOLO